Aree Interne Appenniniche
Quale futuro per i Giovani?
Forum distrettuale a Campobasso
Venerdì 3 maggio 2019 

Galleria foto.

 

In allegato pubblichiamo il programma del Forum Distrettuale sulle Aree interne appenniniche, che si terrà a Campobasso il 3 maggio 2019.

Si ricorda che per partecipare è necessario registrarsi.

Modalità di registrazione

Luogo dell’evento:
Hotel San Giorgio – Via Insorti d’Ungheria s.n. – Campobasso

Pernottamento di giovedì 2 maggio
Le prenotazioni vanno effettuate DIRETTAMENTE dagli interessati presso la seguente struttura convenzionata.
Nel contatto citare: Convenzione Rotary
Hotel San Giorgio – Via Insorti d’Ungheria s.n. – Campobasso Tel. 0874 493619 / 0874 493620 – email info@hotelsangiorgio.org
Camera singola: Euro 55,00 prima colazione inclusa
Camera doppia o matrimoniale: Euro 65,00 prima colazione inclusa

N.B. L’Hotel sopra segnalato è solo consigliato, ogni partecipante è libero di prenotare dove crede più opportuno.

Colazione di saluto del 3 maggio
30,00 da saldare al momento della registrazione in loco.

Per gli accompagnatori sarà previsto un programma a parte da decidere in loco compatibilmente con le condizioni meteo.

Invito in PDF

 

Scarica l’invito in pdf

 

Il messaggio del Governatore Gabrio Filonzi

Non è certo possibile raccontare la millenaria storia del Molise nello spazio temporale di un Forum, ma sicuramente da essa si può trarre ispirazione per la rivalutazione di un territorio. Parliamo della dorsale appenninica centro-meridionale, cerniera delle Regioni che danno origine al Distretto 2090: un territorio denso di testimonianze, storia, cultura, tradizioni, dove il rapporto uomo-ambiente è da sempre attivo e suggestivo. Ciò nonostante, attualmente si registra un continuo spopolamento dei paesi, dovuto soprattutto all’esodo dei più giovani, verso le grandi città o verso altri Stati, in cerca di occupazione. Difficile anche la condizione degli anziani, i quali non hanno più riferimenti nè stimoli, quando invece la loro esperienza potrebbe costituire un valore aggiunto alla modernità e al progresso. Ma è proprio il territorio, con le sue vestigia del passato, con i suoi tratturi, le abazie, i castelli, che dovrebbe indicarci la via per la ripresa economica e sociale. Le immense peculiarità di queste terre, opportunamente valorizzate, potrebbero fare da volano per evitare l’esodo dei nostri giovani verso zone forse più produttive ma certamente meno ricche di storia e cultura, e fungere da catalizzatore per suscitare l’interesse di investitori ed imprenditori. Il Rotary si pone in prima fila per ispirare e promuovere azioni mirate allo sviluppo sostenibile del territorio, in modo da creare quelle condizioni ambientali che pur conservando la magia del mito e il fascino della scoperta, offrano al tempo stesso nuove opportunità di lavoro e servizi.
Gabrio